Barone
Tonello Renzo

Nome e Cognome: Renzo Tonello

Città di Nascita: Crescentino (VC)

Data di Nascita: 6 ottobre 1950

Titoli di Studio: Laurea in storia dell’arte del Rinascimento presso l’accademia GENTIUM PRO PACE di Roma il 06 Ottobre 1987, e successivamente entra a far parte del corpo docente.

Attività svolta: Artista – Pittore

Sito Web: http://www.renzotonello.it

Autodidatta, comincia a dipingere da giovanissimo, seguendo una sua pittura iniziale surrealista, subendo poi una profonda trasformazione ed attrazione verso il figurativo.

Con i suoi chiari/scuri, fu definito ben presto da alcuni autorevoli critici “il pittore della luce e del silenzio”, con importanti opere ispirati ai fiori e paesaggi, destando ovunque ammirazione.

Sue opere sono state inserite in diversi Musei fra cui il Museo Sciortino di Monreale ed il Museo Gonzaga di Mantova.

Si laurea in storia dell’arte del Rinascimento presso l’accademia GENTIUM PRO PACE di Roma il 06 Ottobre 1987, e successivamente entra a far parte del corpo docente.

Negli anni successivi svolge importanti attività accademico/sociali e culturali che lo portano ad assumere un ruolo di eccellenza nel campo artistico mondiale, quale divulgatore di classe eleganza nel rispetto dei valori fondanti della cristianità.

Nel 1975 sposa Neris Rita Sottini Tonello discendente dei Conti Lavatelli, con la quale continua il percorso di divulgazione di valori di famiglia e cristianità attraverso diversi impegni sia in Italia che all’estero.

Tale impegno viene riconosciuto attraverso una serie di nomine e riconoscimenti 1975 viene concessa la nobiltà personale da parte del Generale Conte Prof. Pocobelli Duca di Sibari, nel 1977 viene nominato Honorary member of Columbia University.

Viene quindi chiamato a ricoprire importanti ruoli a livello giornalistico come redattore capo della rivista artistica Internazionale “Il Pungolo Verde” e per la nota rivista d’arte la Rue moderne di Parigi.

Fautore di importanti iniziative, la prima Fiera Nazionale Città di Crescentino. Presidente organizzatore di diverse mostre\concorso mondiali d’arte contemporanea

Durante questi anni il suo impegno lo porta a relazionarsi con le più alte personalità del mondo culturale, ecclesiastico e della nobiltà europea.

Per il suo impegno e per l’elevato valore umano artistico e sociale viene nominato personalmente dal Principe Yuhi V° della Casa Reale del Rwanda Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine del Leone, con concessione della Nobiltà personale e la prerogativa di Eccellenza; Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine dell’elefante del Besoro e cittadino onorario del Besoro – Concessione personale della Regina del Besoro Nana Konadu Yadom; Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine di San Michele Dell’Ala Casa Reale del Portogallo; Cavaliere Accademico di Grazia insignito da S.E. Reverendissima Mons. Giovannetti, Accademia Collegio De’ Nobili a Firenze.

Nel 2016 viene confermato il titolo di Barone di Wierland con trasmissibilità sia per linea mascolina che femminile ad perpetuam, ed a tutti i suoi discendenti.

Per le sue numerose opere di beneficenza viene nominato con il grado di Colonnello (r.o) e Comandante della Regione Piemonte dei Corpi Sanitari Internazionali della Croce Rossa Garibaldina.

Continua la sua opera intellettuale di divulgazione dei valori cristiani tramite le sue opere, inoltre viene chiamato a ritrarre le più importanti personalità sia del mondo ecclesiastico che della nobiltà europea come Cardinali, Principi e nobili europei.

Blasone

Stemma che ci è stato fornito dal Barone Tonello e non da noi realizzato

BLASONATURA

Di rosso, alla cotissa alzata d’oro e alla traversa ritirata sotto il capo dello stesso, formanti una lettera “T”; ai due pennelli in banda accostati da sei punti di oro (sopra) e da sei punti di argento (sotto); alla rosa gambuta e fogliata di argento nel cantone sinistro del capo.

MOTTO:

ARS CREDENDO SEMPER

Galleria di Immagini

Sfogliare il
LIBRO DI FAMIGLIA

REGISTRAZIONE

  • Tutti i testi e tutte le immagini riportate in questa pagina sono state trasformate in formato digitale PDF, contrassegnate con “Marca Temporale” che garantisce la data certa di pubblicazione, consentendo quindi, di associare una validazione temporale opponibile a terzi. (cfr. Art. 20, comma 3 Codice dell’Amministrazione Digitale Dlgs 82/2005).
  • La “Marca Temporale” apposta su queste pagine è valida anche a livello europeo, in quanto conforme al regolamento eIDAS – Regolamento UE n° 910/2014 sull’identità digitale.
  • Come sancito dall’articolo 49 del D.P.C.M. del 30/03/2009, le “Marche Temporali” da noi emesse, saranno conservate in appositi archivi per un periodo non inferiore a 20 anni.
  • Registrazione Scheda: Nr. di repertorio 00007-Ter del 20 gennaio 2020 alle ore 12:58
  • Marca Temporale APPLICATA.

Per comunicare con il Barone Renzo Tonello
Potete utilizzare il form qui sotto riportato

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
Sito protetto da copia by Archivio Storico Araldico Italiano - Blasonario Italiano ed Europeo.